Friends who follow my blog, thanks to move from here, you are becoming so many and I'm happy!
For those who do not understand my language, on the right side of this page there is the Google-translate button that will help you to 'translate' my blog from Italian to your language!!
Seeing is believing ...

Thanks, Caterina





BUON APPETITO!!!

Quanti siamo a tavola ?

giovedì 12 novembre 2009

COZZE RIPIENE

"L' COZZ CHIJNE"

per 4 persone:

1/2 kg di cozze nere, meglio se il tipo di Taranto, grandi almeno 6/7 cm.
una scatola di pelati da 500 gr
uno spicchio di aglio
un ciuffo di prezzemolo
olio extravergine di oliva
1 uovo
pangrattato q.b.
sale, pepe
formaggio pecorino grattugiato
latte q.b.

Innanzitutto preparare un sughetto al pomodoro dorando lo spicchio di aglio intero in tre cucchiai di olio evo, e poi aggiungendo i pelati, un parte del ciuffo di prezzemolo intero, sale e pepe, e un pò d'acqua se occorre.
Mettere il coperchio alla pentola e cuocere a fuoco lento....

Ora passare alla pulizia delle cozze:
Come vi ho già spiegato in altri post, grattare bene la superficie esterna del guscio delle cozze, eliminare quindi tutte le eventuali erbe o incrostazioni che si sono depositate sopra, eliminare il filamento che fuoriesce dal guscio.
Quindi aprire le cozze col coltellino, quel tanto che basta per poter inserire all'interno l'impasto che andremo a formare col pangrattato...
(Qui ho spiegato come aprire le cozze a mano Se non riuscite col coltellino apritele sul fuoco ma senza farle cuocere troppo, altrimenti perderanno il loro sapore...)

Poi preparate il ripieno mescolando in una ciotola un uovo sbattuto con del pangrattato (in alternativa io uso anche il pancarrè sbriciolato), aggiungendo a filo del latte, finchè si assorbe tutto, formaggio grana grattugiato (meglio se il pecorino), prezzemolo tritato, sale, pepe, e se l'avete conservata anche un pò di acqua di apertura delle cozze.
L'impasto dev'essere asciutto e non molliccio, nel caso aggiungete ancora pangrattato.....
Con l'aiuto di un cucchiaio riempite le valve delle cozze, premendo leggermente per far compattare il ripieno, e livellando l'eccesso che fuoriesce dal guscio.


Quando il sugo di pomodoro comincia a bollire, eliminate lo spicchio d'aglio e il ciuffo di prezzemolo e depositare nella pentola le cozze ripiene avendo cura di tenerle ben vicine tra loro e con la parte del ripieno rivolta verso l'alto.
Coprire col coperchio e cuocere una buona mezz'ora finchè non vedrete che il ripieno si sia gonfiato un pò.

(La tradizione vuole che per non far aprire le cozze durante la cottura ed evitare quindi la fuoriuscita del ripieno, si dovessero "cucire" le cozze con del filo di cotone, avvolgendolo strettamente intorno ai gusci...
io ci ho provato, ma prima di servire in tavola si deve togliere il filo, e srotolando le cozze schizza sugo dappertutto, le cozze si freddano, si perde la pazienza e si finisce per decidere di non farle mai più.... ah ah!!... libere di provarci!
)


ed ecco il piatto finito!! 


Questa è una ricetta che facciamo da anni in famiglia e ve la consiglio, perchè molto gustosa.... non saprei dirvi se è tipica della mia zona (Bari), perchè comunque in Puglia la si mangia dappertutto!!
Un ottimo secondo, o anche un invitante antipasto di mare!!!!
Buon appetito!!!

4 commenti:

lyne ha detto...

brava cocky mi piaciono le cozze

Gunther ha detto...

adoro le cozze cosi non le avevo mai provate è un bell'invito

rosa ha detto...

Ciao che bei piattini, complimenti, anche mio marito e' di origini pugliesi, hai dei suggerimenti per usare della pasta d salame che mi hanno regalato, che non siano lasagne? grazie rosa

cockerina ha detto...

pasta di salame????????
spiegati meglio e troviamo una soluzione...
ciao e grazie per seguire il mio blog!
Caterina

IL METEO NELLA MIA CITTA'

la mia musica

Click sul tasto centrale per PLAY/PAUSE. Click sulle frecce per scegliere i brani musicali. BUON ASCOLTO!! http://www.mixpod.com/login.php http://grooveshark.com/#!/playlist/Cockerina+Blog+List/87989990